sabato 12 agosto 2006

La Cina e l'energia pulita

E così si scopre che la tanto vituperata Cina, colpevole della più nefasta politica ambientale nella storia, artefice e vittima del più incredibile sviluppo industriale e tecnologico degi ultimi decenni, si sta preparando più e meglio di qualsiasi altro paese a sfruttare energie rinnovabili. L'importo di progetti di questa portata è eccezionale: sembra che il governo di Pechino per il 2010 preveda che ben un decimo dell'energia necessaria provenga da fonti ambientalmente compatibili. Per consentire ciò, la Cina è pronta a spendere 200 miliardi di dollari nei prossimi quindici anni. Maggiori dettagli sono rinvenibili in quest'articolo qui.
Non tutto è così semplice: serie questioni di budget potrebbero minare alla base lo sviluppo della produzione di energie rinnovabili. Il costo attuale dell'energia continua a rappresentare tuttavia un peso non sostenibile a lungo.
La mia scommessa è che la Cina ci sorprenderà ancora.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page