lunedì 18 dicembre 2006

La Norvegia diventa grande

La Statoil, la società petrolifera governativa, ha annunciato (qui e qui) la fusione - che sarà completata entro il terzo trimestre 2007 - con la società di estrazione del gruppo Norsk Hydro, dando vita al più grande gruppo di produzione offshore. Il gigante norvegese arriverà a produrre 1,9 milioni di barili al giorno nel 2007 grazie al lavoro di 31.000 dipendenti e si piazzerà al tavolo dei grandi con Shell, Petrobras e BP. Le riserve del nuovo colosso si aggirano intorno ai 6,3 miliardi di barili.
La partecipazione dello stato norvegese si aggirerà intorno al 62,5% del capitale sociale.
Si rafforza quindi il ruolo della Norvegia come terzo esportatore di petrolio dietro Russia e Arabia Saudita.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page