lunedì 25 settembre 2006

Come spendo i petrosoldi?


E' la domanda che si fanno i paperoni del medio Oriente. In realtà, davanti a camion di soldi, non c'è che l'imbarazzo della scelta. In questi giorni si concretizzano alcuni affari: la Kuwait Investment Authority, di proprietà governativa, acquisterà azioni della Industrial and Commercial Bank of China (ICBC) per un valore di 720 milioni di dollari nell'ambito dell'IPO che sarà lanciata a breve.
Poco lontano dal Kuwait, la Dubai Holding, attraverso la controllata Jumeriah, pensa bene di progettare un grande albergo a Londra. Jumeriah, già proprietaria di due alberghi categoria lusso nella capitale britannica, ne aggiungerà un altro, sfruttando le generose dimensioni di una torre di 180 metri. L'albergo costituirà una delle attrattive delle olimpiadi del 2012.

2 Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto...

bhe, in tema di utilizzo intelligente dei petrodollari, si segnala proprio il dubai che sta cercando di guardare avanti ed oltre il petrolio. l'albergo a forma di vela e' solo il primo passo. e' quasi terminata l'isola a forma di palma di cui discovery channel fece un documentario mesi fa'. e fra poco arriveranno le isole a forma di nazioni del mondo. tutti paradisi per immobiliaristi d'alto bordo. e sempre made in dubai. come dire: il turismo e le palazzine renderanno bene anche dopo l'oro nero...

1:03 AM  
Blogger loupsos ha detto...

Hai perfettamente ragione. L'emirato del Dubai è stato il primo a diversificare (ovvero, a fare altro dal depositare il denaro in conti esteri). L'immobiliare è solo la punta dell'iceberg. Per i prezzi "al consumo" interessante il post di Giusec (http://www.giusec.net/archives/2006/09/investire_a_dubai.html)
In più, posso dirti che anche gli altri emirati si stanno dando da fare. Il prossimo boom immobiliare sarà in Oman.

11:02 AM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page