martedì 19 settembre 2006

Dopo Dell e Apple, tocca a Toshiba

Continua la saga delle batterie difettose che vengono ritirate. Questa volta è il turno dei pc di Toshiba, che è costretta a richiamare i notebook Dynabook and Dynabook Satellite usciti dalle fabbriche tra marzo e maggio scorsi. Si tratta di ben 340000 computer. Rispetto alle precedenti esperienze di Dell e Apple, sembra che non ci siano rischi che tali batterie prendano fuoco.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page