sabato 25 novembre 2006

La fondazione della Tamaro

Leggo con interesse poche righe tratte dalle pagine culturali de La Repubblica del 23 novembre scorso:
"La Tamaro ha creato a Zurigo la fondazione Tamaro per gestire a fini umanitari i diritti d'autore ricavati dalla vendita delle sue opere nell'ambito della fondazione Limmat. Quest'ultima è uno dei bracci finanziari dell'Opus Dei. Creatura di Arthur Wiederkehr, avvocato-finanziere
, gnomo svizzero di Zurigo citato negli atti dello scandalo Calvi-Ambrosiano."
Queste righe erano alla fine di un articolo di due pagine sul nuovo libro di Ferruccio Pinotti "La vita segreta dell'Opus Dei" (Rizzoli).
A parte la banale considerazione che "il più sporco c'ha la rogna" (come si dice a Roma), è interessante notare che lo gnomo nominato entra direttamente o indirettamente in molte storie italiane:
come esponente di punta dell'Opus Dei (appunto), ma anche nel crac Federconsorzi come persona informata dei fatti.

2 Commenti:

Blogger doppiafila ha detto...

MA questa fondazione punta al Brasile? Perché Tamarao? Mi ricorda il cacao di Arbore... mah!
Benvenuto di ritorno!
Saluti, doppiafila

7:48 PM  
Blogger loupsos ha detto...

Il "Tamarao" mi è scappato sulla tastiera :-(

9:54 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page