venerdì 31 agosto 2007

Menù cinesi tradotti

La Cina tradizionale incontra il mondo e, soprattutto, si prepara all'invasione olimpica del prossimo anno. L'Ufficio del Turismo di Pechino si è pertanto premurato di tradurre e di tenere pronta per la diffusione una lista di ben 2753 piatti e bevande. Lo sforzo però è andato oltre: ci si è spinti persino a rinominare i piatti con fantasia. "Pollo vergine" o "testa bruciata di leone" (maiale in realtà) ne sono un esempio.
Anche questo rappresenta un tentativo di svecchiare e di presentare un volto davvero in linea con il mondo più moderno.
Come la mettiamo invece con i diritti civili più elementari? La Cina si svecchierà anche qui?

Etichette: ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page