martedì 28 novembre 2006

Illy vs. Starbucks?

Illy caffè riuscirà a sfondare negli USA e a far conoscere agli americani il vero caffè? Riuscirà l’espresso denso, fortemente aromatico e cremoso che tutti noi più o meno conosciamo a far dimenticare agli americani i beveroni marroncini che si ostinano a chaimare “coffee”?
C’è una speranza e si chiama Andrea Illy, il capoazienda dell’omonima produttrice, torrefattrice e distributrice di caffè triestina. Nei piani della Illy infatti ci sono centinaia di negozi (“Espressamente”) da aprire in franchising; per adesso lo sbarco sul terreno di caccia del colosso di Seattle avverrà soltanto in Europa e Asia. Alcuni negozi apriranno però anche a New York, per testare il livello di confidenza del pubblico americano con il nuovo approccio. Intanto Business Week dedica all'Illy un'interessante pagina.
Gli orizzonti successivi si allargheranno sui paesi asiatici, dove la penetrazione è già in parte iniziata in India. E intanto i profitti crescono.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page