venerdì 4 maggio 2007

Il lato criminale di Second Life


Come ogni universo che si rispetti, anche in Second Life il crimine dilaga. E' un aspetto che non conoscevo e che non viene riportato nell'ormai ricchissimo panorama di articoli dedicati all'universo parallelo (pensare che sul Magazine del Corsera c'è addirittura una rubrica fissa).
Per tornare al crimine, leggo su un blog di Wired che la polizia belga ha iniziato delle indagini su un presunto episodio di violenza sessuale avvenuto in Second Life e denunciato da un cittadino, per l'appunto, belga. Ne parlano due organi di stampa e l'argomento è stato discusso a lungo sia nei forum dedicati a Second Life sia in un blog specificamente dedicato a questioni legali che impattano sui mondi virtuali.
In aggiunta, interessante anche la prospettiva dell'utilizzo dei mondi virtuali per riciclare denaro vero. Sembra che per ora le preoccupazioni siano per lo più statunitensi, ma non è escluso che presto ci troveremo ad affrontare anche noi problemi simili.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page