mercoledì 30 agosto 2006

La patente "verde"

Greenpeace ha messo sul banco degli esami le principali società produttrici di componenti e prodotti elettronici e ha dato loro un voto, sulla base di criteri numerosi criteri riconducibili fondamentalmente alla riduzione di sostanze pericolose nel processo produttivo e al ritiro e smaltimento intelligente dei prodotti obsoleti. Non mancano le sorprese nella classifica stilata da Greenpeace: prime a pari merito risultano essere Nokia e Dell. Sfilano poi le altre, fino all'ultimo posto occupato da Lenovo. Sorprende la quart'ultima posizione di Apple, prima in design e innovazione e poco attenta - almeno secondo l'associazione ambientalista - agli aspetti ambientali della propria attività.
Qui la presentazione del progetto e tutti i collegamenti ai documenti più interessanti.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page