lunedì 11 settembre 2006

La giustizia amministrata dal computer

La notizia è simpatica quanto preoccupante. Nella provincia cinese dello Shandong, i pc aiuteranno i giudici a determinare l'entità della pena dei condannati. Il sistema è semplice e si basa sull'inserimento dei dati e variabili necessarie, quali il tipo di reato (ovviamente), eventuali aggravanti o riduzioni di pena. Si preme "invio" e il gioco è fatto ... ops, il condannato è in galera. E' appena da ricordare che la giustizia in Cina non è stata mai una questione di diritto, ma un istituto ibrido esercitato dal partito senza - troppo spesso - il necessario contraddittorio e con condanne a morte superficiali.

Grazie a Benettontalk per la segnalazione

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page