lunedì 15 gennaio 2007

Muore il papà dei ramen


E’ morto due notti fa Momofoku Ando. Il nome forse non dice niente ai più, soprattutto nel mondo europeo. Si tratta dell’”inventore” della zuppa istantanea di noodles, ovvero di uno dei cibi più consumati nella parte più lontana dell’Asia e nel Nord-America. La sua vita di uomo d’affari comincia durante la seconda guerra mondiale, quando serve pasti caldi in mezzo alla strada. Il grande vecchio dei tagliolini comincia a fare sul serio nel 1948 costituendo una società destinata a diventare un colosso: la Nissin. Nel 1958 viene immesso sul mercato il pezzo forte della produzione, i Chicken Ramen (affiancato in seguito dalle Cup Noodle), che spopolano ovunque e conquistano anche gli USA, partendo dalla California. Oggi, la Nissin conta 29 società in undici paesi ed è quotata a Tokio ed Osaka, combattendo anche guerre finanziarie di tutto rispetto. In Giappone gli è stato dedicato, ancora in vita, un museo.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page