mercoledì 23 maggio 2007

Google allunga una mano sulla genetica


Non contento di aver praticamente ucciso il mercato dei motori di ricerca, della pubblicità on-line, dei video amatoriali e non (e parlo da utente di molte delle sue applicazioni), il duo Page/Brin sembra ora essere interessato anche al mondo della genetica.
Google ha infatti investito 3.9 milioni di dollari nella 23andMe, una società costituita da Anne Wojcicki, moglie di Sergey Brin.
Scopo della società è permettere alla gente comune di avere una maggiore, migliore conoscenza con il proprio genoma e le informazioni ad esso correlate. Dichiarazione a dir poco un po' sibillina. Brin ha affermato che il lavoro di entrambe le società è studiare le informazioni e rendere l'uso delle stesse più utile per ogni singolo soggetto. Anche questo articolo di Repubblica.it (pur non nominando la 23andMe) può servire per contestualizzare il tutto e avere una mezza idea sulle aspirazioni future della società di Mountain View. Ulteriori e sempre interessanti commenti sul blog di Vittorio Zambardino.
Poche informazioni in più sul sito della società.

Etichette: ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page