lunedì 7 maggio 2007

Il calcio inglese porta YouTube in giudizio e i soldi in cassa


Il motivo è il solito: violazione del santissimo copyright, protettore di tutte le squadre e alimentatore dei denari delle squadre di calcio. L'azione giudiziaria è stata presentata a New York congiuntamente dalla English Premier League e dall'editore musicale Bourne. Secondo questi ultimi, YouTube avrebbe consapevolmente e continuamente incoraggiato gli utenti a navigare nel proprio sito al fine di aumentare il numero di visite e alzare quindi il profilo.
Nessuna sorpresa, invece, se il valore televisivo della Premiership (la serie A inglese) aumenta e spinge a vere e proprie guerre per l'ingresso nell'olimpo. Secondo uno studio di Deloitte, la promozione dalla serie B alla A comporterebbe un vantaggio economico che può arrivare anche a 60 milioni di sterline (più o meno 85 milioni di euro).

Etichette: ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page