giovedì 15 novembre 2007

L'idraulico polacco torna a casa


Avremmo mai detto soltanto dieci anni fa che l'idraulico polacco, simbolo dell'incubo francese - estesosi come un incendio in tutta l'Europa occidentale - di perdere il posto di lavoro, avrebbe fatto dietrofront e sarebbe tornato al paesello natio? L'economia dei paesi baltici galoppa, i salari si adeguano e gli idraulici non ritengono più così conveniente l'emigrazione.
Qui, un bell'articolo del sempre interessantissimo Guardian, che illustra i processi socio-economici in corso al riguardo.

Etichette: ,

2 Commenti:

Anonymous Gintonic ha detto...

si è significativo quello che affermi.
ciao Giulio
vienimi a trovare nei miei blogs:

giulio-stevanato.splinder.com
barhotel.splinder.com
faqualcosa.splinder.com

5:12 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

8:59 AM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page