martedì 23 gennaio 2007

La pillola blu non tira più su

La Pfizer, la multinazionale farmaceutica americana produttrice del famosissimo Viagra, ha annunciato il taglio di ben 10.000 posti di lavoro. Saranno chiusi due siti produttivi, cinque centri di ricerca e la forza di lavoro europea sarà ridotta del 20%. La società individua nella scadenza dei brevetti e nella conseguente erosione del mercato ad opera dei farmaci generici la causa principale delle drastiche misure.
Gli analisti ritengono che alcuni dei maggiori competitor, quali Merck, Bayer e Glaxo, seguiranno presto le orme della Pfizer nel perseguire le medesime misure.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page