martedì 10 luglio 2007

Cresce il costo della pasta


E' una voce che circolava da tempo, ma ora se ne occupa anche la gloriosa BBC. Il prezzo della pasta in Italia è destinato a salire, e neanche di poco: ben il 20% entro il prossimo autunno. La ragione è molto semplice e purtroppo da un punto di vista economico non fa una grinza. I produttori di pasta italiani importano grano duro dall'estero per il 40% del totale necessario per la produzione: i maggiori venditori di grano duro sono Canada e Siria. Purtroppo il Canada ha appena dichiarato di non avere grano disponibile per l'esportazione fino al prossimo mese di novembre, mentre la Siria ne ha appena introdotto il divieto di esportazione. Il motivo? I bio-carburanti che originano dall'etanolo e che assorbono la maggiorparte della produzione.
Qui, ne parlavo qualche settimana fa.
Triste destino, quello della globalizzazione del calore ...

Etichette: ,

2 Commenti:

Blogger doppiafila ha detto...

Ci si può stare: io ormai sono abituato a pagare ben 2 euro e mezzo il mezzo chilo di pasta De Cecco... ;-)
Saluti, Doppiafila

10:21 PM  
Blogger UIFPW08 ha detto...

Immaggina quanto costa un Kg. di pasta De Cecco in Sicilia? provare per credere!

11:06 AM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page